Riassumiamola .... - Certificazione Iso 6425

orso76
Messaggi: 55
Iscritto il: 5 ago 2014, 12:25
Contatta:

Riassumiamola .... - Certificazione Iso 6425

Messaggioda orso76 » 18 dic 2014, 5:39

Data originale: 2012-03-21 00:35,

La norma ISO 6425 stabilisce i requisiti che devono avere gli orologi subacquei e i metodi per testare gli stessi.

Secondo questa norma (e altre che comunque citiamo) l'orologio subacqueo deve avere alcune doti, qui sotto elencate.

- Proprietà antimagnetiche (ISO 764); requisito richiesto sia alla cassa sia al movimento.

- Resistere agli urti (ISO 1413); in caso di colpi involontari, l'orologio deve essere in grado di resistere prima, durante e dopo l'immersione.

- Resistere all'acqua salata; l'intero orologio non deve presentare alcun cambiamento dopo l'immersione in mare e garantire il corretto funzionamento delle parti mobili.

- Resistere alla pressione dell'acqua; l'orologio deve continuare a funzionare anche sotto la pressione dell'acqua (soprattutto la lancetta dei secondi per controllarne il funzionamento).
I test sono eseguiti ad una pressione maggiore di quella dichiarata: il 25% in più; ad esempio un 10 ATM è testato a 12,5 ATM.
I test eseguiti a pressioni più alte servono ad allargare la base d'affidabilità dell'orologio, garantendone la tenuta stagna nel tempo e in condizioni meno artificiali.

- Le funzioni che si possono eseguire in acqua devono effettivamente funzionare quando l'orologio è immerso.

- Tutte le parti dell'orologio devono rimanere integre durante l'immersione.

- L'orologio non deve presentare condensa quando viene sottoposto a shock termici, come passaggi da acqua fredda a calda e viceversa.
Le altre prove, comunque, si riferiscono ad acqua fredda ad una temperatura di circa 18°C; ciò significa che un orologio, anche definito subacqueo, non può mai essere utilizzato per un bagno caldo, con acqua saponata, per una sauna o altre situazioni simili da ritenere estreme.

- Deve resistere alle pressioni d'aria e d'acqua previste dai test e non presentare condensa o vapore.

- Per quelli destinati ad immersioni in condizione di saturazione deve resistere ad atmosfere saturate d'elio: se non si utilizza un particolare vetro impermeabile all'elio potrebbe esplodere a causa della pressione interna che aumenta fino a superare quella dell'acqua.


Gli orologi che presentano i requisiti elencati e gli elementi distintivi citati negli altri articoli ("orologio subacqueo" e "caratteristiche degli orologi subacquei"), possono vantarsi di definirsi orologi subacquei.

L'impermeabilità, anche nel caso di un orologio subacqueo, non è eterna: sebbene la durata e la resistenza superiore, le guarnizioni sono sempre soggette al deterioramento nel tempo.
Anche questo tipo d'orologio ha bisogno di "check-up" periodico per mantenere le caratteristiche il più a lungo costanti: ideale sarebbe controlli annuali per la sostituzione delle guarnizioni ed esecuzione della prova d'impermeabilità.
(fonte: Orologeria - oreficeria Lazzini Claudio & C. S.a.s.)




Torna a “Certificazione Iso 6425”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

cron