omega Ploprof 600

Avatar utente
Hydroman
Special Operationd Diving Supervisor
Messaggi: 10701
Iscritto il: 5 ago 2014, 12:24
Contatta:

Re: Chiamiamola così ..."Calypso watche's Parade"

Messaggioda Hydroman » 8 feb 2016, 15:06

ora scateno l'inferno con l'Omega Ploprof 600 :lol:

Epocale questo Topic di Aquaman
Data originale: 2012-12-19 18:32,

Ciao a tutti,
come sapete, da poco e' finalmente entrato a far parte della mia collezione vintage e vorrei approfittarne per fare una piccola recensione.
Invece di farla a parole mie, preferisco riportare le pagine dalla rivista " OM" di Nov/Dic. 2007 n° 62 che riporta un eccellente articolo recensito da Berardo De Matteis e Tommaso Migale. Il Sig. De Matteis e' considerato uno dei maggiori esperti in Italia di questa tipologia di Diver di Omega che tra l'altro e' un mio paesano e non e' a conoscenza di questa mia iniziativa ma ove e se lo sara',' spero interverra' su questo Forum per ulteriori discussioni su questo orologio.
Intanto posto le foto del mio, utilizzando quelle del mio venditore ( altra persona referenziata e molto conosciuta nonche' venditore certo e onesto) a cui, in questo caso, ho chiesto il permesso:

Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Utilizzando le mie scarse qualita' di fotografo avrei svilito l'orologio e ridotto di molto la sua bellezza. Molti dicono che o si ama o si odia, tutto sbagliato, lo si puo' solo amare, e si apprezza totalmente solo una volta al polso. La cassa e' enorme ma vi assicuro che al polso non vi accorgete di averlo, una tipica qualita' degli orologi professionali.

Posto qui sotto le pagine della rivista e la recensione fatta dalla stessa nel 2007:
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Qui invece posto le foto del suo manuale:
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine
Immagine

Il corredo tecnico dell'orologio e' ben visibile nelle foto della rivista ed era dotato di una scatola Omega tipica dell' epoca, la foto successiva presa dalla rete mostra l'orologio con il suo corredo:
Immagine
Ci sono altre due scatole che vengono dette appartenute al Ploprof :
questa a cilindro in alluminio
Immagine
e questa altra in cartone :
Immagine
Immagine
Io dubito della loro originalita' ma forse mi sbaglio ed era una dotazione per mercati non europei, isomma, qualche americanata, soprattutto quella "plages" con quel raso molto poco adatto ad un orologio tecnico.

Il cinturino Isofrane merita un commento a parte personale; non ho mai avuto un Isofrane originale fino ad ieri.. ed ho sempre amato gli Isofrane odierni, ebbene solo dopo averli messi a confronto vi posso dire di non comprare i moderni!!! questi a confronto con un vintage autentico sono robaccia fatta in gomma caucciu', troppo spessi, fanno sudare, non scorrono, tirano i peli e hanno una fibbia inutilmente grande. L'originale e' di una bellezza sensuale al tatto, meno spesso della replica senza quel odore da cinturino gaio della vaniglia e vi assicuro molto, ma molto piu' indossabile. Quindi, risparmiate i soldi e aspettate di trovarne uno originale, cosa molto difficile anche per i costi, ma vale veramente la pena, ve ne accorgerete solo se messi in confronto. Sapete quanto ho pagato il mio Omega?.... ho ancora il cartellino.....

originale
Immagine
moderno
Immagine

La corona dell'orologio e' una caratteristica unica, in pratica consiste in un controdado ( quello che sembra la corona) e la vera e propria corona di foggia quadrata. Dato che la cassa e' monoblocco, la corona ha l'innesto a baionetta come i Caribbean, ma e' stata fatta cosi' per assicurare la tenuta nel tempo della guarnizione, perche' non avviti la corona stessa, ma il controdado, che avvitandosi avvicina la corona alla cassa garantendo la uniformita' di aderenza della guarnizione che va a tenuta in maniera perfetta ( il concettoi e' lo stesso dei fondelli dei Vostok Anphibia), seplicemnete geniale! Poi una volta aestratta la vera corona, si agisce su essa normalmente cambiando la data e l'ora.
Il brevetto del contro dado di bloccaggio (numero CH503310) è stato depositato il 23 ottobre 1968, ma non pubblicato fino al 1974. È interessante notare che spesso vediamo questo in rosso nei primi modelli perché questo fu originariamente prodotto con un materiale sintetico. Omega ha trovato nei test preliminari che questo materiale non era adatto e il dado è stato rapidamente sostituito con uno in acciaio inossidabile.( Si [uo' osservare il controdado rosso su molti cataloghi Omega dell'epoca.

Immagine
Immagine
Questo dovrebbe essere il brevetto:
Immagine
http://imageplay.net/[/img]
Immagine
http://imageplay.net/[/img]
Immagine
http://imageplay.net/[/img]
Immagine
http://imageplay.net/[/img]
Immagine
http://imageplay.net/[/img]

Il pulsante rosso serve come sapete a sbloccare la ghiera che gira solo se e' premuto, in questo caso la ghiera gira nei due sensi dato che c'e' il pulsante a bloccarla.
Io preferisco dire che il pulsante e' di " blocco" della ghiera e non di "sblocco" per il semplice fatto che in acqua mi interessa che sia bloccata e non sbolccata, non vi pare? Fuori dall' acqua poi, la faccio girare come mi pare! Il mio pulsante e' leggermente consumato, indice di un utilizzo reale in acqua, nella sua vita) ma ho un ricambio originale dell'epoca nuovo. Non lo cambiero' a meno di qualche problema piu' serio di funzionamento.

Il vetro e' vetro minerale temprato trattato con un rivestimento anti-riflettente e anti-abrasivo. Interessante notare che viene compresso sulla sua guarnizione di 120 kg dalla ghiera filettata. Il vetro si trova leggermente al di sotto della lunetta ed è quindi protetto per i bordi dagli urti.
Non ho ancora scoperto l'esatto spessore del vetro piatto. Chi ne fosse a conoscenza puo' inserire il dato nel topic.

Il fondello presenta la zigrinatura orizzontale utile a mantenere una migliore aderenza al polsino della muta.

Non ho fatto foto di notte ma vi assicuro che nonostante i suoi 40 anni ( dall'estratto si certifica che e' stato venduto in Italia il 22 Marzo del 1972) la luminescenza e' ancora viva e spettacolare come solo il trizio sa dare, indice che il mio Iperbarico ha ancora tante avventure da vivere e raccontare!
A proposito di "Iperbarico", l'orologio non ha la valvola dell'elio ma una guarnizione speciale sotto il vetro che lavora in tenuta espellendo l'elio in eccesso, sperimentata con successo dalla Comex :
Immagine
Immagine

A partire dal 1968, infatti, Omega ha avuto una prestigiosa collaborazione con Comex. Così, il Seamaster Ploprof 600 è stato testato da Comex nel 1968 quando due dei suoi sub, Ren Veyrunes e Ralph Brauer, stabilirono il record di profondità di oltre 365m nel giugno 1968. L'orologio è stato testato di nuovo nel 1970, durante l'Operazione Janus, quando è stato al polso in continuo per 8 giorni ad una profondità di 253m.
Qui un articolo dell'avvenimento in portoghese sa una rivista brasiliana " Brasil relojoeiro e joalheiro del Maggio 1971 :
Immagine
Immagine
e qui francese relativo alla consegna della medaglia di cavaliere al merito ai protagonisti dell'impresa:
Immagine
Qui invece il modello prototipo usato nel progetto :
Immagine
Immagine
Immagine

Cosa altro dire se non che e' un orologio eccezionale, che ho desiderato averlo da tanti anni e che ora faccio difficolta' a toglierlo dal polso. Tantissimi altri diver, se messi vicino a confronto, spariscono, surclassati dallo stile unico dell'orologio, persino i miei Caribbean vacillano al confronto che tra l'altro e' legittimo data la stessa filosofia di progettazione e destinazione, un diver studiato per essere uno strumento professionale senza compromessi, in realta', il motivo vero del suo insuccesso al momento della sua commercializzazione.
Omega interruppe la commercializzazione dell'orologio nel 1979.

Diffidate delle imitazioni e delle forniture accozzagliate e degli Homages!

“It may not look pretty on the surface, but deep down it's beautiful.”

Immagine
http://imageplay.net/[/img]
Tommaso Migale
,9/1/2013 altre foto ...


Immagine

Immagine

Immagine

ed infine le foto del team calypso (sono sicuro ce ne sono altre ....)
Allegati
IMG_0410.PNG
IMG_0411.PNG
IMG_0412.PNG
IMG_0413.PNG
IMG_0414.PNG
IMG_0414.PNG (436.93 KiB) Visto 573 volte
IMG_0415.PNG
IMG_0415.PNG (455.41 KiB) Visto 573 volte
ImmagineImmagineImmagine

Avatar utente
Gaez
Salvage
Messaggi: 420
Iscritto il: 10 dic 2015, 11:09
Località: Marchesato di Saluzzo (Cn)
Contatta:

Re: Chiamiamola così ..."Calypso watche's Parade"

Messaggioda Gaez » 8 feb 2016, 16:37

Michele forse ti mancano queste due foto .....che orologio ha l'Avvocato ???


https://assauei.wordpress.com/2008/09/0 ... i-orologi/
Allegati
01-00077992000001x-300x292.jpg
01-00077992000001x-300x292.jpg (18.69 KiB) Visto 571 volte
avvocato1.jpg

Avatar utente
Hydroman
Special Operationd Diving Supervisor
Messaggi: 10701
Iscritto il: 5 ago 2014, 12:24
Contatta:

omega Ploprof 600

Messaggioda Hydroman » 8 feb 2016, 16:47

Raggruppiamo qui le varie info
ImmagineImmagineImmagine


Torna a “CALYPSO WATCHES PARADE”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

cron